Il protocollo sperimentale si articola in tre fasi:

  1. prima fase diagnostica, che prevede l’iniziale applicazione, oltre che degli esami di routine, del metodo Bio-Explorer
  2. fase terapeutica, che prevede l’applicazione, nel corso di una singola sessione di lavoro, della Terapia dei nuclei profondi o TNP
  3. seconda fase diagnostica, che prevede una seconda serie di rilevazioni mediante Bio-Explorer, al fine di rilevare le eventuali differenze strutturali rispetto alla precedente.

Al momento della visita la paziente riferisce assunzione di salbutamolo (2 puff 2 volte al giorno) e durante le riacutizzazioni della sintomatologia anche di betametasone (2 gr al di per os). La frequenza delle riacutizzazioni nel periodo in cui è stata osservata era in media di 4 volte al mese. La paziente, che da 8 anni sta seguendo un percorso di psicoterapia ad orientamento analitico, è stata sottoposta al seguente protocollo diagnostico pretrattamento:

  • emogasanalisi
  • prove di funzionalità respiratoria
  • radiografia toracica
  • 3 rilevazioni mediante Bio-Explorer con frequenza settimanale.