Il Bio-Explorer può indagare in modo non-invasivo le patologie del seno e degli organi genitali

La metodica è in grado di individuare con grande sensibilità, processi mitotici attivi (CDC-2 Kinase, Timidina) e tumorali (PChoCl, PEtn, C-MYC, C-RAS, IGF-1, Angiostatina, PDGF, etc.)

Stati infiammatori nelle aree sinistra e destra possono essere facilmente evidenziate valutando il livello delle  citochine  interessate  (IL-1, IL-2, IL-4, IL-5, IL-6, IL-8, IL-9, IL-12, TNF-α, TGF-β1, etc.), degli interferoni (INF-α, INF-β, INF-γ), degli anticorpi (IgA, IgG. IgE), nonché dei derivati dell’acido arachidonico (COX-2, PGE-2, PGF-2, TXA-2).  Presenza di papilloma virus od altri virus, batteri e funghi.

Il Bio-Explorer può verificare in dettaglio la presenza di neuropeptidi, neurotrasmettitori e messaggeri secondari inibitori e depressori, espressi con continuità nelle aree cerebrali correlate con gli organi di interesse. L’attivazione continua di inibitori porta a depressione del sistema immunitario, inibizione sessuale, alterazioni funzionali, etc. Sono indagabili: catecolamine, corticosteroidi, serotonina, sostanza P, CRF, neuropeptide Y, prolattina, LH, leptina, gaba, glicina, bombesina, istamina, V.I.P., etc.

L’efficacia della terapia può essere valutata prima della prescrizione al paziente, nella specifica area di interesse. Per la sua grande sensibilità, il Bio-Explorer può essere usato con tests rapidi durante le visite di controllo, per diagnosi ultra-precoci di patologie ancora in condizioni di totale asintomaticità.