Il Bio-Explorer può indagare in modo non-invasivo patologie della pelle

La metodica è in grado di individuare con grande sensibilità, processi mitotici attivi (CDC-2 Kinase, Timidina) e tumorali (PChoCl, PEtn, C-MYC, C-RAS, IGF-1, Angiostatina, PDGF, etc.)

Molte patologie della pelle sono la conseguenza di parassitosi e micosi l digerente o direttamente nell’area interessata. Il Bio-Explorer può individuare con precisione ciascun parassita o fungo e consentirne la rimozione mediante adeguata terapia, la cui efficacia è controllabile prima della somministrazione.

Il Bio-Explorer può verificare in dettaglio la presenza di neuropeptidi, neurotrasmettitori e messaggeri secondari, espressi con continuità nelle aree cerebrali correlate con le aree di interesse. L’attivazione continua di inibitori porta a depressione del sistema immunitario (sviluppo di parassiti e funghi, tumori, etc.), mentre eccitatori diversi portano a processi eccito-tossico simili con distruzione selettiva di cellule (es.: melanociti da espressione continua di dopamina, nella vitiligine)

Il Bio-Explorer può verificare la carenza di ciascuno dei dodici sali cellulari, che porta spesso a manifestazioni cutanee anche molto fastidiose.

I processi patologici infiammatori ed ossidativi possono essere evidenziati con precisione mediante una vasta gamma di standard molecolari: citochine (IL-1, IL-2, IL-4, IL-5, IL-6, IL-8, IL-9, IL-12, TNF-α, TGF-β1, etc.), interferoni (INF-α, INF-β, INF-γ), anticorpi (IgA, IgG. IgE), nonché derivati dell’acido arachidonico (COX-2, PGE-2, PGF-2, TXA-2). 8-OHdG (ossid. DNA), 3-NT (perossid. membrane), Xantina Ossidase (purine), H2O2 (peross. idrogeno), MDA (aldeidi), etc