La cicloossigenasi 2 è conosciuta anche con il nome di prostaglandina-endoperossido sintasi 2.
La COX-2 è una delle forme isoenzimatiche della prostaglandina-endoperossido sintasi, insieme alle altre forme COX-1 e COX-3.
La COX-1 è un enzima costitutivo,quindi sempre presente nell'organismo (necessario per la produzione di derivati dell'acido arachidonico), 
mentre la COX-2 è un enzima inducibile, ed è presente solo durante i processi infiammatori nei tessuti colpiti da infiammazione.
La COX-2 infatti è presente solo in un ristretto numero di tipi cellulari ed è regolata da specifici eventi stimolatori, 
rendendo questo enzima responsabile della biosintesi di prostanoidi coinvolti nell'infiammazione.
È stato evidenziato che l'espressione della COX-2 risulta sovraregolata in molte neoplasie. 
Uno dei prodotti dell'azione della COX-2 è la prostaglandina H2 che è convertita dall'enzima PTGES2 in prostaglandina E2 che può stimolare la progressione di neoplasie.

X-2 cicloossigenasi 2 prostaglandina-endoperossido sintasi 2

La cicloossigenasi 2 è conosciuta anche con il nome di prostaglandina-endoperossido sintasi 2.

La COX-2 è una delle forme isoenzimatiche della prostaglandina-endoperossido sintasi, insieme alle altre forme COX-1 e COX-3.

La COX-1 è un enzima costitutivo,quindi sempre presente nell'organismo (necessario per la produzione di derivati dell'acido arachidonico), mentre la COX-2 è un enzima inducibile, ed è presente solo durante i processi infiammatori nei tessuti colpiti da infiammazione.

La COX-2 infatti è presente solo in un ristretto numero di tipi cellulari ed è regolata da specifici eventi stimolatori, rendendo questo enzima responsabile della biosintesi di prostanoidi coinvolti nell'infiammazione.

È stato evidenziato che l'espressione della COX-2 risulta sovraregolata in molte neoplasie. 

Uno dei prodotti dell'azione della COX-2 è la prostaglandina H2 che è convertita dall'enzima PTGES2 in prostaglandina E2 che può stimolare la progressione di neoplasie.

Il Bio-Explorer è l'unico strumento diagnostico in grado di individuare in modo non invasivo con tecnica interferometrica  molecole nell'ordine dei pico-moli in 40 aree cerebrospinali e 20 aree sistemiche.